Il Ricettario della Foresta

luogo
Casa delle farfalle

giorno
Sabato 20 Agosto

ora
dalle 20.30

durata
3 ore

costo
25 euro

durata
3 ore

costo
25 euro

immagine
guarani

Gli europei sono arrivati in Brasile nel Cinquecento e hanno trovato un mondo totalmente diverso da quello che avevanio lasciato, nel vecchio continente. Subito sono stati costretti a modificare le proprie abitudini alimentari e a reinventare la propria cucina, in accordo con ciò che quella terra, nuova e sconosciuta, offriva. Che cosa mangiavano? Scopriamolo insieme!

Aggiungeremo al nostro menù anche alcuni ingredienti che, nonostante non siano autoctoni, dopo essere stati portati dagli europei in Brasile, sono diventati parte della natura e della dieta quotidiana brasiliana! 

Menu

ANTIPASTO: Tapioca (piadina brasiliana) con crema di noci brasiliane e zucchine, Broa salata (panino di farina di mais) con verdura e affettato di pollo; Insalata di mais bianco con zucca

PRIMO: Riso con fagioli all’olio di pequi (frutto brasiliano) e cuore di palma

SECONDO: “Moqueca” (zuppa di pesce con latte di cocco e olio di palma rosso) e “farofa” di anacardi (croccante di anacardi)

DOLCE: Banane caramellate con “paçoca” (dolce brasiliano di arachidi con zucchero) e cioccolato; e Cocada (dolce di cocco)

La narrazione e la preparazione di questo itinerario nel cuore della foresta tropicale, è di Marcela Costa, brasiliana, cuoca e studente di Scienza e Cultura del Cibo (presso l’Università degli Studi di Udine), con Rossella Crescente della Casa delle farfalle e Anita Marquez dell’Associazione Joint di Milano, che ti parlerà del progetto “Change Making Tour”. 

Change Making Tours in Brasile

In poche parole, l’obiettivo principale di Change Making Tours è quello di responsabilizzare le organizzazioni no-profit locali nella gestione dei gruppi di viaggiatori, seguendo un percorso educativo, con un modello che possa avere un impatto positivo sulle comunità locali. È un’esperienza di viaggio unica che combina turismo responsabile e azioni concrete di cambiamento, completamente organizzate e implementate da ONG che lavorano sul campo.

Questo nuovo formato di mobilità internazionale può essere definito come una miscela di viaggi di sensibilizzazione culturale e volontariato, secondo un tema diverso per ogni Paese coinvolto.

In Brasile, il tour inizia nell’ovest e prosegue verso sud. Attraversa lo stato del Paraná, fino al confine con uno dei fiumi principali del paese, l’Iguazu.

In passato, la riva di questo fiume era dominata dagli indigeni Kaingang e Guarani. Il nome del fiume è in realtà di origine guarani e significa “grande acqua”. Il fiume si forma sul bordo occidentale della Serra do Mar e, seguendo il suo corso di 1320 km, attraversa i tre altipiani del Paraná fino alle famose cascate di Iguazu.

Seguendo gli antichi percorsi indigeni, si incontrano poi le comunità Guarani e Kaingang, per conoscere il loro attuale stile di vita.

L’evento del 20 Agosto

Nel prossimo sabato, il 20 agosto, la Casa delle Farfalle, a Bordano, propone la cena “Ricettario della Foresta”, con un menù creato specialmente per raccontare alcune storie e curiosità sui guardiani della foresta!

Il costo della serata è di 25 euro.

Informazioni e prenotazioni all’Infopoint della Casa delle farfalle: 3442345406 / info@bordanofarfalle.it