Geografia

[ Attività scuola ]

Il segreto del lago perduto

Siete pronti a viaggiare nel tempo? in questa escursione al Lago Minisini ripercorreremo la storia geologica della pianura friulana, potremo sciare sul ghiacciaio Tilaventino o nuotare nell’immenso lago della piana di Gemona-Osoppo. Seguiremo le carovane che attraversavano la piana e saremo i soldati che vivevano nel forte di Monte Ercole. Cercheremo di comprendere le meraviglie naturali di quest’area protetta e come l’uomo può gestirla per difenderla.
[ Attività scuola ]

Storie d'acqua

Quale saga millenaria può narrarci un ciottolo di fiume? Che storie emozionanti può svelarci un salice? Passeggiando insieme lungo la sponda del Tagliamento ci faremo raccontare dal “Re dei fiumi alpini” la sua lunga storia, fatta di animali che ne bevono l’acqua e ci nuotano, piante strappate e trascinate a valle, rocce frantumate e ghiacci lentamente domati... di uomini che lo guardano scorrere, dalla riva.
[ Attività ]

Un weekend in acqua

Dalla proiezione del documentario “I custodi dell’acqua”, in compagnia del regista Giulio Squarci, partiremo per cercare di capire che cosa significhi “acqua” oggi, cosa sia l’acqua e cosa farci, su tutto il pianeta e sul nostro territorio. Inoltre escursioni a piedi e in gommone sul Tagliamento.
[ Attività ]

La cena dei 5 sensi

Una cena decisamente differente, per “Gusta la foresta”. Passando anche per tutti gli altri sensi: ci si muove, si annusa, si ascolta, si tocca. E infine, andremo a mangiare nel buio, guidati da non vedenti, che al buio diventano gli unici a “vederci”.
[ Blog ]

Sul ponte di Braulins e sul Tagliamento

Metà degli anni ’80. Ogni domenica d’estate una Fiat 1100 celeste imboccava la strada che si immette sul ponte di Braulìns in direzione di Trasaghis e ogni domenica i passeggeri all’interno (io e mio cugino) sapevano che sarebbero stati costretti dal conducente (mio nonno) a intonare così: “Sul puint di Braulins, al è passât un asìn, cu la cussute plene di luvìns…” [Sul ponte di Braulins, è passato un abitante della Val d'Arzino, con la gerla carica di luvìns].