Etologia

[ Blog ]

I giorni della civetta

Qualche tempo fa stavo rincasando verso sera, in quel preciso momento della giornata, subito dopo il tramonto, in cui tutte le cose (alberi, case, montagne...) perdono il loro aspetto tridimensionale e si trasformano in profili neri su uno sfondo azzurro intenso. Proprio in quel momento, alle mie spalle, ho intuito una forma che da un palo dell'alta tensione scendeva quasi fino a terra per poi spostarsi lateralmente e risalire sul comignolo di una casa vicina. Ho alzato lo sguardo e ho subito capito chi era quella misteriosa presenza: una civetta.
[ Blog ]

Lo senti? Sono pericoloso!

Alcuni animali che si difendono con il veleno hanno sviluppato comportamenti vistosi che hanno la funzione di scoraggiare i potenziali aggressori. Il serpente a sonagli (Crotalus sp.) ad esempio, produce un caratteristico suono di avvertimento con il sonaglio posto all’estremità della coda che i predatori imparano ad associare al potenziale pericolo.
[ Blog ]

Scavare e mangiare da mane a sera

In questo nuovo anno mi piacerebbe dedicarmi, oltre ai racconti sui luoghi da visitare, anche alle piccole storie di persone, piante e animali di questo territorio che, anche se apparentemente banali, nascondono aspetti curiosi, bizzarri e a volte inaspettati. Tra i tanti piccoli animaletti che popolano il nostro territorio e che raramente degniamo di uno sguardo (in questo caso vederla è quasi impossibile) ho scelto di raccontarvi qualche curiosità sulla talpa.
[ Blog ]

La scimmia curiosa e altri animali

Questa settimana è uscita in Italia la traduzione di un volume di ricordi di Desmond Morris, uno dei più grandi zoologi e divulgatori scientifici di sempre. Non esattamente un’autobiografia, ma quanto di più simile ad essa forse poteva produrre un personaggio multiforme e anomalo come Morris.
[ Blog ]

Repellente al limone

E' stato osservato che alcuni animali utilizzano dei vegetali come repellente contro gli insetti. In Costa Rica, ad esempio, i Cebi capuccini (Cebus capucinus) si strofinano frutti e foglie di agrumi sulla pelliccia. Sembra che questo comportamento venga trasmesso culturalmente all'interno dei gruppi sociali.